Anna Oxa vi chiede…

1477359_10153270363325814_2382311409949673496_n    
    
... Come curate la vostra VITA?

33 Responses to Anna Oxa vi chiede…

  1. Pasqualelf ha detto:

    La cura della vita è conseguenza della cura dell’anima, che seppur immortale, ha bisogno di cure.
    Il silenzio, permette all’anima di dispiegarsi, di ritrovarsi e riconoscersi emotivamente, di nutrirsi e propendersi al perdono, all’amore incodizionato, sino alla percezione trascendente di se stessi.

  2. Adriano ha detto:

    Faccio nel limite del possibile quello che sento… Sono disponibile , non rimango indifferente a chi ha bisogno,anche nel mio piccolo . Ogni giorno che passa non torna più e bisogna viverlo con passione … Scrivo musica e sono felice di farlo anche se rimarrò nell’anonimato tutta la vita. Non mi prostituisco … Ne sul lavoro ne sull’arte e sono soddisfatto!

  3. angelo ha detto:

    Curo la mia vita con la musica. Curo la mia vita abbinando un sorriso ad un ciao che non nego a nessuno. Curo la mia vita criticando me stesso e non gli altri.

  4. romi ha detto:

    Cercando di fare la cosa giusta cercando di perdonarmi quando sbaglio anche se a volte mi torna difficile… rispettando le scelte altrui e la vita altrui aiutando come posso chi ha bisogno

  5. Giorgio ha detto:

    La mia vita la curo,pensando al mio essere come qualcosa di prezioso ,cercando di non darmi facilmente agli altri ,perchè spesso agli altri non importa come sei e quello che vuoi rappresentare,ho rispetto e lo richiedo ed ogni giorno lo vivo cercando di creare qualcosa di utile e di unico,devo dire che il pensiero filosofico della mia beniamina Anna Oxa lo condivido in pieno e in parte a volte mi ha influenzato e cerco di prenderlo come esempio in quanto credo che abbia raggiunto un altissimo livello di consapevolezza di se stessa che è proprio quello che vado cercando

  6. Danilo ha detto:

    Sono anni che tirò avanti il carretto caricandolo sempre più di cose non sempre desiderate. Ora è troppo pesante e ho deciso di curare la mia vita alleggerendo quel peso. Il primo l’ho gettato via il 31/1.
    …e non finisce qui…

  7. Luca ha detto:

    Senza avere aspettative negli altri, facendomi scivolare addosso periodi negativi e cattiverie, e assolutamente sempre col sorriso, sia dentro di me (per me) sia fuori (per gli altri)

  8. roberto capuano ha detto:

    Curo la mia vita assecondando molto il momento che vivo. Nulla e’per sempre.Tutto e tutti sono di passaggio. Lungo il nostro cammino Incontriamo dei volti eterni per un po’(parafrasando il brano del 2003 ).Pertanto mi proietto molto nell’oggi e nelle persone che ne fanno parte, cogliendo l’attimo e curando i dettagli di ogni situazione che mi si presenta. Abbandono i retaggi, gli orpelli e i fantasmi del passato.Ieri e’alle spalle mentre il domani e’un’incognita. Curare la vita rappresenta per me il godere delle soddisfazioni quotidiane nell’ambito di un percorso di un’esistenza sana ed eticamente valida, volta al miglioramento e al perfezionamento di se stessi.

  9. Denio ha detto:

    Ascoltando musica sicuramente e leggendo molto. Inoltre osservo e medito (meditare per me è come digerire un pasto) per ponderare la mia crescita. Ho sempre la necessità di prendere coscienza delle mie azioni perché non voglio fare le cose per abitudine. Per me ci sono mille modi di agire e un milione di modi per dire le cose… non sempre chi mi circonda capisce questo, ma poco importa perché l’integrità del mio essere è di maggiore priorità.

  10. Claudia ha detto:

    Io leggo, sperimento, cerco di stare il più possibile a contatto con la natura ed anche di fare quello che mi è più affine per non dover scendere a troppi compromessi…provo a cambiare quello che non mi piace anche a costo di farlo stando sola…anche perchè con il tempo e l’esempio qualcun altro poi con i suoi tempi è arrivato alle mie stesse conclusioni…ho imparato a pazientare.

  11. Clarissa ha detto:

    Amandomi, per far sì’ che io possa amare anche gli altri, anche attraverso gli errori e ringraziando coloro che mi avevano fatto del male, perché grazie a loro ho potuto prendere contatto con me stessa e cercare di diventare una persona migliore….

  12. Silvia Paoli ha detto:

    Sono immobile…non la sto curando..ho preso atto di questo è già qualcosa..manca l azione. Non sono pronta ad affrontare il dolore che porterà l azione. L attaccamento mi crescita dolore…il distacco anche. Ciao Anna….

  13. Tommy ha detto:

    Ci vuole veramente una grande conoscenza della vita per poterla curare.
    Ma prima di curare la vita, penso,bisognerebbe curare gli uomini.
    E questo e’ il primo passo che ci indica la vita per poterla conoscere veramente..!!
    Tommy

  14. enzo ha detto:

    Ho bisogno dell’innovazione , non mi accontento della solita routine, ma purtroppo eventi e chi ti circondano a volte non capiscono le tue esigenze di volere andare oltre il muro , perché gli statici si accontentano e rimangono fossilizati, io invece sento la necessità di esplorare dentro di me e scoprire il nuovo che può esserci e portarlo alla Kick.
    È importante guardarmi intorno e capire le persone di coloro che posso fidarmi e aprire il mio cuore , perché io sono così .
    Naturalmente ascolto la tua musica Anna Oxa.

  15. g.mario ha detto:

    Con l’ amore..in ogni sua forma.

  16. Massimo ha detto:

    Ho eliminato dalle mie fiornat e dalla mia vita le persone che inquinavano il mio sentirmi sincero e professionale, così ho lasciato quello che rappresentava il lavoro sicuro. Mi dedico al mio b&b insieme al mio compagno e al ragazzo che abbiamo avuto in affido due anni fa. Mi dedico alle mie passioni, le piante, l’arte, la lettura, il teatro, il mio programma radiofonico cercando di contrastare l’omologazione che vuole i giovani tutti uguali e senza pensiero. Ed io allora li rendo protagonisti e li metto in radio con cuffia e microfono: tutto questo mi fa stare bene e vedo che gli altri si divertono e scoprono qualcosa di nuovo che è dentro di loro. La mia vita così si arricchisce di soddisfazioni.

  17. mikele ha detto:

    Curo la mia vita cercando di non scendere a compromessi, non accettando di subire passivamente che gli altri guidino le mie scelte. Non é certo facile, ho ancora tanto da imparare, soprattutto é difficile controllare la rabbia che sale su ogni volta che si presenta un’imposizione, un sopruso, una derisione. Ognuno nasce libero di scegliere. Liberarmi dalle costrizioni mentali della cosiddetta civiltà che pretende di convincermi che danneggiare il mio prossimo (uomo o animale) ed il mio mondo sia la normalitá é la mia cura cuotidiana.

  18. Gere ha detto:

    Andando al lago Bilancino di notte, quando non c’è nessuno, nei momenti “no”, dirigendomi in una delle due pedane galleggianti a ridosso della spiaggia di sassi e mettendomi lì, con le luci della diga sulla destra, ascoltando il silenzio dell’acqua che si muove e guardando il cielo con le stelle, trovando pace e lasciandomi rigenerare…

  19. maria carmela anna ha detto:

    Non mi curo . Sono ferma con la mente ,con i pensieri ,con il corpo. Solo il cuore e l’anima funzionano e fanno male.Mi hanno rubato la Vita ed io sono stanca di vedere che non sei nessuno ,nessuno . Anni di psicoterapia , poi l’evento e non ho potuto più pagarmi quella.Ciao Anna Oxa , che bella domanda . La mia Musica è la compagnia più cercata. mc#

  20. Livio ha detto:

    Semplicemente mi amo e sorrido.

  21. simone ha detto:

    Curo quotidianamente la mia vita, cercando e vivendo quello che mi dona fonte di benessere. Ogni piccola cosa, un minimo gesto, un nuovo incontro, uno sguardo, un suono, un’immagine, un movimento, una figura… tutto ciò che può essere cura e giovamento per il mio essere, cerco di conservarlo e di alimentarlo nel massimo delle mie possibilità. Ciò che mi fa stare e sentire bene, in maniera pura, è cura per me.

  22. luca ha detto:

    Non la curo, la vivo…

  23. Ettore ha detto:

    Con l’ottimismo !!! Ne ho da vendere ! ???

  24. vincenzo bigicchi ha detto:

    curo la mia vita stando insieme alle persone a me care, ascolto la musica che mi da emozioni ..

  25. stefano ha detto:

    con umiltà ed amore…senza affanni e senza pretese, ho lasciato che fosse la vita a prendersi cura di me. Sapete? Adesso ci adoriamo 😉

  26. Mara ha detto:

    alla costante ricerca del bello,che sia arte o persone,amicizie decisamente nuove…piena consapevolezza di quel che sono,potenzialità e limiti.
    questa è ora la mia vita,sempre in miglioramento.

  27. massimo sapenza ha detto:

    Come curo la mia vita?Bella domanda,posso dire che lo faccio circondandami di poche persone,vere e sincere,ascoltando musica di vere artiste e di questo devo dire grazie ad Anna Oxa che da sempre mi regala belle grandi e stupende emozioni,x questo dirti grazie e riduttivo,lo hai dimostrato diverse volte,con la musica pop,con la musica sacra,facendo la presentatrice,facendo la ”valletta” ,interpretando canzoni di grandi artiste,recitando in un film,ballando in uno show dove sei stata la vera regina e dea del sabato sera,e facendomi venire la pelle d’oca con un’opera d’arte che non voglio chiamare canzone,ma interpretando Processo a me stessa hai dato il meglio di te stessa,grazie ancora x tutto cio’ che fai.

  28. Chiara ha detto:

    Curo la mia vita facendo ciò che mi fa stare bene anche se spesso questo mi porta a fare scelte che possono sembrare agli occhi degli altri non convenzionali. Penso però che ognuno di noi deve essere se stesso e non ciò che gli altri vogliono che sia. Curo la mia vita dedicando tempo alle persone a cui voglio bene .Curo la mia vita cercando di amarmi.curo la mia anima con la musica, l’arte e il silenzio.

  29. Mario ha detto:

    Col balsamo della pace e della tranquillità allontanando chi ha scelto la strada del disturbare per esistere

  30. Roberta Rocco ha detto:

    Ciao . La mia vita la curo ascoltando musica ,leggendo libri “Spirituali ” e non . Faccio del cicloturismo perché nessuna delle nostre sofferenze quotidiane resiste a un buon colpo di pedale.Tristezza,attacchi di malinconia .. inforchiamo la bicicletta e fin dalle prime pedalate abbiamo l’impressione che un velo si squarci . Fermarci e ascoltare il nostro cure centrarci su noi stessi è la cura migliore.

  31. Daniele ha detto:

    Curo la mia vita facendo attenzione a quello che è intorno a me, cercando di non accettare mai nulla così come mi viene presentato e dato ma sempre facendo una ricerca personale per scoprire la verità è la realtà effettiva delle cose. Non m’importa il giudizio altrui, non seguo religioni ne mode ne ho mai pensato di vivere in un paese leale o libero, per questo mi è indispensabile prima scoprire ciò che veramente mi circonda e la verità reale delle cose per poi prendere la mia posizione..curo la mia esistenza cercando di capire per primo di cosa ha bisogno la mia anima per stare bene, cosa sono più portato a fare e verso quali direzioni potermi spingere..curo la mia vita riflettendo sulle cose e guardando il concreto e non l’apparenza

  32. Massimo Passante ha detto:

    L’umanità può cambiare e lo dimostrano i fatti, perché l’umanità cambia continuamente. La percezione di “giusto” o “sbagliato” degli esseri umani è continuamente plasmato, manipolato, piegato, modellato, falsato da chi vuole (e riesce) a stabilire un controllo su pezzetti di umanità, pena la morte o l’emarginazione sociale, a seconda del livello di “civiltà” dell’angolo di Terra preso in esame. Sotto l’influsso di ricatti sociali e politici l’umanità cambia, questo dimostra che una metamorfosi è possibile. Bisognerà capire in che modo ci si può liberare delle paure che sono ormai radicate, quelle del giudizio degli altri o di una divinità non identificata, della povertà materiale, della morte stessa. Io penso che finché si ha paura di morire, finché non saremo pronti a sacrificarci, a offrirci alla ricerca della verità, sarà impossibile un cambiamento che muova verso la consapevolezza, che parta dal nostro cuore. Il cuore, l’amore, la verità richiedono coraggio e forza… cambieremo quando avremo l’uno e l’altra.

  33. Gianluca ha detto:

    La cura della propria vita non è una cosa facile. Ciò vale per ogni età e ogni grado di maturità, perchè ogni giorno porta con sè nuove sfide, nuove situazioni con cui rapportarsi. Io personalmente, da ragazzo quale sono, curo la mia vita analizzando me stesso giorno per giorno. A 22 anni è facile perdere la coscienza di sé e seguire stereotipi e modelli che ci offre chi intende plasmarci e sfruttarci a proprio piacimento, per questo la prima cosa che faccio ogni giorno è ripetermi: “io sono io e la mia evoluzione non può deciderla nessun altro”.
    Ritengo molto importante per la cura della propria vita analizzare la realtà che ci circonda e il nostro rapporto con essa. Bisogna inoltre trovare la propria strada, in ambito morale, sociale, nella vita privata, come in quella pubblica. E’ bello trovare ogni giorno il proprio posto nel mondo: non quello deciso da altri, ma quello che man mano si è stati in grado di costruirsi, fatto di valori, ruoli, convinzioni e soprattutto capacità da sfruttare per sé e per contribuire ad una società migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista qui i tuoi brani preferiti di Anna Oxa! Rimuovi